Giulia partì subito per Ferrara (il giorno dopo il diploma) perchè doveva iniziare le lezioni del biennio di Musicoterapia. Qualche giorno dopo mi scrisse che il professore (di cui non ricordo il nome) aveva fatto ascoltare a lei e agli altri allievi le Sinfonie "Italiana" e "Scozzese" di Felix Mendelssohn Bartholdy e spiegò loro che, secondo degli studi recentissimi, le musiche di Felix, insieme a quelle di Johann Sebastian Bach e di altri autori perlopiù sconosciuti (Giulia non ricordava i nomi) hano effetti fortemente terapeutici e curativi su pazienti cerebrolesi, in coma ed autistici. Io non avevo dubbi su questo e fui ben felice di veder confermate quelle che erano le mie convinzioni. Ma sarei molto più felice se tutti lo sapessero e divulgassero queste notizie per il bene di tutta l'umanità. C'è tantissima gente che soffre in tutto il mondo: ebbene, stappiamoci le orecchie una volta per tutte e leviamoci il paraocchi!! La Musica, soprattutto quella di un certo tipo, ha un potere fortissimo! Inutile ostinarsi a dire che non serve a nulla e che poichè siamo in un periodo di crisi, deve essere la prima cosa da eliminare perchè "non produce" e non serve a nessuno! Speriamo che le persone si decidano finalmente a svegliarsi, anzichè continuare a comportarsi come criceti in gabbia, che se cerchi di liberarli non sanno dove andare e preferiscono vivere perennemente dietro le sbarre!!
In buona sostanza, la Musica è per tutti noi INDISPENSABILE come l'ossigeno che respiriamo!!
Ma tornando a Giulia, quando ci risentimmo su facebook lei mi scrisse facendomi notare l'ennesima coincidenza legata a tutta questa storia. Il giorno del suo diploma, giovedì 27 febbraio 2014, era "giovedì grasso" ed ella disse che la madre le aveva appena ricordato che anche il suo primo giorno di lezione con me (e guarda caso anche quel giorno eravamo, stranamente, in Aula Magna) era "giovedì grasso".
- E magari era anche il 27 febbraio! - le scrissi io. Poi, presa dalla curiosità, cercai su Google il calendario del mese di febbraio dell'anno 2005. Come riferimento presi il "giorno delle Ceneri", infatti non esistono calendari che indichino il "giovedì grasso", ma di sicuro il giorno precedente a quello delle "Ceneri" è "martedì grasso" e di conseguenza il giovedì precedente deve essere per forza il "giovedì grasso". Bene, il "giorno delle Ceneri" era il 9 febbraio. - Peccato, - pensai - non era il 27 febbraio "giovedì grasso". Era il 3 febbraio....- ma subito dopo ci ripensai e a momenti mi veniva un colpo. - Cosa??? Il 3 febbraio????? Il giorno della nascita di Felix Mendelssohn Bartholdy!!!!!!!!!!!!!! -
Mi precipitai a scrivere dinnuovo a Giulia: - Sei sicura al 100 % che era giovedì grasso il giorno che sei venuta per la prima volta da me e che era l'anno 2005? - e lei: - Ne sono strasicura!! - ed io: - Bene, siediti! Indovina che giorno era.....il 3 febbraio ti dice qualcosa? - e lei: - Prof., non ci credo!! Aiutoooooooooo!!!!!!!!!! -
Compresi allora che era tutto un disegno, era già tutto scritto ma io non lo sapevo!!!!
Io credevo di aver scelto Felix Mendelssohn Bartholdy come mia guida, il mio compositore preferito, il più grande Amore di tutta la mia vita, ma dovevo ricredermi tutt'in una volta....era Lui ad aver scelto me e compresi che mi aveva mandato per la prima volta in classe questa ragazza meravigliosa proprio nel giorno della Sua nascita!!! Con i numeri non si scherza, lo dice la "Cabala Ebraica" ed è assolutamente una grande verità. Il nostro libero arbitrio consiste nel fatto che quando veniamo al mondo abbiamo già un nostro piano scelto, stabilito da noi nell'Aldilà e che, una volta sulla Terra, dobbiamo portare a compimento. La storia non finisce quì, ci sarà senz'altro un seguito a tutto questo, ed infatti anche adesso che Giulia è a Ferrara (ma tra una settimana viene in vacanza per Pasqua e ci dobbiamo incontrare per raccontarci un sacco di cose!!) continuano le strane coincidenze legate a Felix, il "Birbantone", eh eh eh!!!




L'8 marzo 2014 (sabato) di mattina sono uscita e passando davanti all'edicola di Piazza Garibaldi ho trovato la rivista "Classic Voice" che era dedicata al grandissimo Direttore d'Orchestra Claudio Abbado, recentemente scomparso, e che includeva il CD "Claudio Abbado dirige Mendelssohn" (tutte le sue Ouvertures) e me la sono subito comprata!!!! E come regalo per la "Festa della Donna" oltre questa meraviglia, sono andata al Teatro Lirico ad assistere all'esecuzione della Sinfonia n.2 detta "LOBGESANG" (Canto di Lode") di Felix Mendelssohn Bartholdy e mi sono commossa ancora una volta fino alle lacrime ascoltando questo grandissimo capolavoro ed il mio "CANTO DI LODE" è salito in alto nel Cielo, fino a DIo!!!!!!
Ed ho pensato:
- E' proprio vero: - LASSU' C'E' QUALCUNO CHE MI AMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! -
"LOBGESANG"