Il 27 febbraio del 2014 Giulia suonò per ultima perchè gli altri candidati avevano problemi di viaggio. Accumulammo tensione fino all'ultimo, poi finalmente arrivò il momento di suonare. Prima la prova di Musica da camera con i Fantasiestucke op.73 di Schumann e per ultimo il Concerto n.1 op.25 di Felix Mendelssohn Bartholdy! Eravamo caricate al massimo.



Alla fine ci fu pure l'applauso! (anche se ad un esame non si potrebbe applaudire, eh eh!). Dopodichè ci riunimmo per discutere sui voti, ma tutti erano d'accordo sul 10 di Giulia. La direttrice propose la lode e nessuno fece particolari obiezioni. Ricordo la scena con simpatia: - Giulia Murgia! - ( gridò la direttrice uscendo dall' Aula Magna). Lei entrò ed il commissario esterno le disse: -Complimenti, ce l'hai fatta per un pelo! - e lei: - Cioè? - e la direttrice: - Hai preso 10 e Lode!! - Lei era raggiante e ci abbracciammo commosse, poi, come uscimmo fuori, tutti ci festeggiarono e ci fecero un sacco di complimenti. Lei mi regalò un enorme mazzo di fiori e un pacchettino che aprii solo più tardi, una volta rientrata a casa.





Agostina mi disse che mentre aspettava di sapere il voto di Giulia era uscita fuori e proprio davanti al Conservatorio era passato dinnuovo l'ebreo con la barba (questa volta da solo) con un paio di buste della spesa. Notare che prima non l'aveva mai visto , e adesso, invece, era la seconda volta in due giorni!! Evidentemente Felix Mendelssohn voleva sincerarsi che tutto stesse procedendo per il meglio!!!!
Strafelice, andai a mangiar qualcosa nel bar vicino a scuola con Francesco, il professore di violoncello, e rincominciammo a parlare di numerologia. Egli mi disse che sommando le date del giorno e del mese di nascita più quella dell'anno corrente, possiamo sapere cosa ci aspetta nel nostro futuro più prossimo (in questo caso durante l'anno 2014).
La somma della mia data (24+6+2014=2+4+6+2+1+4=19) dà 19, dopodichè si somma 1+ 9 che dà 10, ma in numerologia il 10 equivale all'1 (lo 0 non conta) e il significato è "RINASCERE A NUOVA VITA". Straordinario!!!!!
Il regalino di Giulia è un braccialetto con un cuoricino rosso che porto sempre nel braccio (anche quando dormo e quando mi faccio la doccia!) ma la cosa più commovente è la lettera di accompagnamento che ella mi scrisse nella notte tra il 26 ed il 27 febbraio. Piansi davvero a singhiozzi mentre leggevo quelle bellissime parole! Credo che mai una persona in tutta la mia vita mi abbia detto nè scritto parole così belle e così sincere! Per la prima volta, (e quasi sicuramente anche ultima), una mia allieva si diplomava con il massimo dei voti e la lode, ma la cosa più bella e più gratificante è che mi adorava e mi adora anche adesso che è andata a frequentare il biennio di Musicoterapia a Ferrara! Sicuramente si tratta di un esperienza irripetibile e di un segno del destino!
E non è ancora finita........ ma lo racconterò nella prossima puntata!!!