I fatti li conoscete, sono su tutti i giornali. Air France ha ritirato l'offerta su Alitalia.
Questo "governo" ancora da nascere e già in lite sui ministeri ne ha combinata una, bella grossa, già in utero...

I commenti, forse, passano in secondo piano. Qui ce n'è uno: tinyurl.com/5bdt6w

C'è di che arrabbiarsi, anche se c'è ben poco da stupirsi. Alitalia è stata affossata, fallirà. E non si capisce per quale ragione si sia scelta questa strada.

Anzi, viene il dubbio che questa non sia una "scelta" ma il frutto di un'improvvisazione ben poco imprenditoriale.
Vogliamo mantenere l'italianità di Alitalia? Bene, ma che c'entra allora Aeroflot?
Vogliamo mantenere in piedi un Malpensa come hub nazionale? Bene, ma se Alitalia fallisce, non credo che Malpensa non segua verrà riqualificato da un altro vettore, visto quanto è decentrato rispetto al territorio nazionale, quanta concorrenza ha intorno (a partire da Zurigo che è sì in Svizzera ma che ha un'autorità e un'organizzazione decisamente migliore e, tanto, al giorno d'oggi le frontiere contano ben poco per il tipo di utenza professionale che ha bisogno dell'aereo).

Ragioni semplici per questa mossa, io non ne trovo. Certo, non è che io sia un esperto, ma molte volte, ci sono ragioni più semplici di quelle che la dietrologia vorrebbe. E alla dietrologia, non voglio ricorrere.

Voi trovate qualche ragione a questa notizia?