Pronti.Via!
Partire,non c’è tempo..correre correre, come il coniglio di Alice..veloci veloci,chi ha tempo non aspetti tempo.Non si puo’ stare fermi, non è cosa di questo secolo : sei out!
Partire allora,si partire, prendere la rincorsa ed in velocità effetture il sorpasso
per superare, per superarsi. Ecco vedi , ho passato anche te , con la freccia pero’, è tutto poltically correct, scusami ho fretta di andare incontro al nuovo.
Ho il mio retino da farfalle, per raccogliere tutto quello che mi vieni incontro…colori sapori amori voci pensieri ….ma sono come proiettili….bucano la rete….troppo veloce? Certo che strano incontro è sembrato uno scontro;non ho assaporato non me lo sono gustato. Ma no,dove ero rimasta? Ah si,muoversi…correre correre,come il coniglio di Alice…per andare?Per andare oltre ovviamente.Oltre il passato oltre il presente oltre le parole oltre la gente oltre i limite oltre il brutto oltre il bello oltre te oltre ed ancora oltre.Oltre me.
 
 
 
“Si passa la vita a rimpiangere ciò che si ha avuto fretta di perdere, e, non avendo imparato nulla dal passato, noi non cessiamo di sperare che l’avvenire ricominci”.