deutsch
- english - español - esperanto - français - magyar

cz


Da dove provvengo – una storia





In un piccolo paese viveva un uomo saggio e in un grande paese viveva una donna saggia. I due vivevano separati tra di loro ma erano uniti in modo profondo e meraviglioso nel loro cuore. Avevano una conoscenza particolare, ma non scolastica. Sapevano da dove venivano, e dove andavano e soprattutto perchè e a quale scopo vivevano.

In un piccolo paese vivevano inoltre Jan e Janina. Erano molto affezionati e si amavano molto. Spesso si dicevano: Come è bello che ci conosciamo e che ci siamo incontrati. Ma da dove viene il nostro amore, chi ci ha dato la vita e da dove arriva tutto il bello intorno a noi?

E chiedevano a questi e a quelli, per avere una risposta. Però nessuno riusciva a dare loro una risposta soddisfacente. “Non lo sappiamo neanche noi. Ma perché dovete saperlo, continuate pure la vostra vita così.” I due non erano soddisfatti di questa risposta ed erano molto tristi per questo. Per giustificare gli amici pensavano che loro erano molto giovani e forse per questo non gli interessava questo argomento. Così il desiderio di conoscere la provenienza del loro amore rimaneva e cresceva sempre di più.

L’uomo saggio venne a conoscenza del loro desiderio e decise di aiutare questi due. Infatti, lui non viveva casualmente molto vicino a quella giovane coppia - ma per una decisione saggia. Un giorno l’uomo saggio fece una passeggiata. Dopo un po’ si sedette su una banchina e mangiò un panino e bevve una bevanda per nutrirsi e dissetarsi.


Allo stesso momento anche Jan e Janina, che si amavano profondamente e volevano sapere di più del loro amore e del mondo, fecero una passeggiata. Dopo un po’ raggiunsero il posto dove era seduto anche l’uomo saggio, che stava dormendo. Per non disturbarlo, proseguirono la passeggiata. L’uomo aprii gli occhi, sorrise loro e li invitò a sedersi vicino a lui.

“Non mi disturbate, anzi vi aspettavo”, disse loro. I due erano perplessi, però avevano fiducia dell’uomo e gli si sedettero accanto.

In silenzio i due mangiarono un panino. Poi Janina aprii una Cola e la bevette.

„Però“, disse l’uomo che silenziosamente li guardava, “una Cola non è una bevanda sana”. “Avete ragione”, rispose la giovane donna “però non sempre si mangiano e si bevono le cose più sane”.

L’uomo saggio unì nel suo cuore i due giovani e fu molto contento che fossero seduti vicino a lui.

Gli guardava con amore però lo sguardo era rivolto anche verso l’interno. Tempi ormai passati da molto cominciavano a rinascere. E questi tempi crescevano in lui con molta chiarezza e vitalità non aspettata.

Beh” disse l’uomo, “senz’altro vi sarete meravigliati che prima vi ho detto che vi aspettavo. Il vostro desiderio mi ha raggiunto e allora mi sono deciso di venire qua per aspettarvi. Voi volete sapere, da dove viene il vostro amore, la vostra vita e il mondo intorno a voi. Io ve lo dico perché so che v’interessa molto. Ve lo racconto in una storia, così si comprende meglio.


In un tempo per voi molto lontano, vivevano tante donne e uomini in mondi immensi e molto belli. A loro non mancava niente ed erano molto felici. Ma non era come pensate voi, che vivevano di giorno in giorno. Avevano il desiderio di miglioralo ancora. Così naceva mondo dopo mondo.

Un giorno una coppia disse: “Vorremo dei bambini e regalare loro uno dei nostri mondi da noi creati. Poi vorremo fossero felici come noi, e che creassero un nuovo mondo, come noi.” E così fecero.

Ebbero dei bambini e regalarono loro quel mondo. I loro figli erano felici per questo regalo. Con gioia raccontavano ai genitori quello che avevano fatto e del successo ottenuto e si espandevano nel mondo. Diventarono sempre più forti e capirono di volta in volta il segreto del mondo, accorgendosi della forza che gli veniva data. Questo durò molto a lungo, un periodo, per voi, non immaginabile.

Questi esseri erano molto creativi e aperti a nuove esperienze. Come i loro genitori avevano la dote di creare nuovi mondi e cosi presero la decisione di creare il mondo nel quale vivete voi.


Chiaro e scuro di giorno e notte
Alto e basso in montagna e valle
Caldo e freddo nel fuoco e ghiaccio
Asciutto e bagnato sulla terra e mare
Piante e animali, uccelli e pesci
Uomo e donno

Guardavano la vostra terra e la trovavano

bella, forte e sana

Per un momento ci fu silenzio. Poi l’uomo saggio lo ruppe e disse: “Vi ho fatto capire in poche parole la vostra provenienza. Ora sapete da dove arriva il vostro mondo, la vostra vita, il vostro amore.”
Attentamente e con crescente stupore ascoltarono l’uomo. Nel loro intimo si distendeva un grande silenzio. “La ringraziamo per queste nuove e inaspettate conoscenze. Tutto questo lo dobbiamo innanzitutto assimilare.” Ed esitando aggiunsero: “Possiamo anche noi metterci in contatto con questo essere?”

“Sicuramente”, rispose l’uomo saggio, “Cosa credete, da dove ho il mio sapere? Ogni uomo ha le sue percezioni. Con l’orecchio “interno” potete ascoltare queste creature. La domanda però è: Volete ascoltarli? Su questo possiamo discutere un’altra volta.”
Sorrideva a Jan e Janina e il suo sguardo li segui finché non li vide più.

Poi si alzò molto soddisfatto, in quanto era la prima volta che
spiegava a gente di quest’epoca l’inizio del mondo.

E profondamente nel suo intimo avverti il sorriso della signora saggia, con la quale si senti profondamente legato, anche se lui viveva in questo piccolo paese e lei in quello lontano e grande..



Text e Fotos de Albert Jäger



Traduzione con permesso amichevole di *Kurt & Mary*. 2008