Vedovo da sei mesi…Un primo bilancio.

 

Nella vita tutto dovrebbe essere visto positivamente ed io ho provato a farlo pur in questa nuova situazione di “vedovanza”.

La mia “vedovanza” non è stata improvvisa: un tumore, anzi due annunciano il trapasso con grande preavviso. Anzi per assurdo in 2,5 anni hai tutto il tempo di prepararti a questo evento.

Il tumore provoca tante e tali sofferenze (sia fisiche che mentali) nella tua partner che alla fine la morte sembra quasi una liberazione: per lei soprattutto ma anche (un po’ egoisticamente) anche per te.

Eppure, sembrerà strano, io e mia moglie abbiamo sempre vissuto com positività questi mesi ed anni terribili cercando e ottenendo da essi le ultime stille di un grande amore che ci ha accompagnato per 39 anni.

Strano... 39 anni sembra un tempo infinito ma a me è parso passare via in  un lampo come quando si assiste ad un bellissimo spettacolo e, tutti presi dalla rappresentazione scenica, ci accorgiamo che siamo arrivati improvvisamente alla schermata con su FINE o alla discesa del sipario.

Già, è stata una rappresentazione unica e senza repliche.

Bene il 2/9/08 mi sono ritrovato vedovo e condannato a vivere solo in una sonnacchiosa cittadina di provincia.

Mi direte: e gli amici? Quelli sicuramente mi hanno lasciato solo! E la carità cristiana dei tuoi amici (così portati a fare del bene) dove è finita?

Parliamoci chiaro: Non mi sono mai fatte troppe illusioni con l’amicizia. Anzi, dopo i miei 20 anni, ho sempre pensato all’amicizia come ad un sentimento tarocco, forse irreale. Irreale come il mondo di plastica che Berlusca e le sue TV ci hanno costruito attorno. Un mondo di parrucchini come quello di Pippo Baudo insomma….

Sono passati poi gli anni e gli amici sono sempre di più rivelati come una razza sconosciuta. Almeno a me e Christiane tutti e due barricati nel bunker della nostra felicità.

Ma ora viene il bello: Christiane ha il cancro (anzi ne ha due). Due operazioni. quattro Chemio. Sofferenza, stress e comprensibili ansie per entrambi.

Sempre più soli anzi, io tutto impegnato, con la mia managerialità, a gestire il quotidiano per farla assistere nel modo migliore possibile.

Amici? E chi li conosce ? Non ce ne è! Soli con la nostra battaglia già persa in anticipo. Di cancro di solito si muore alla faccia di quelli che …il cancro è stato sconfitto… delle interviste in tv e delle chemio a 2000 Euro a botta.

Nessun aiuto, niente. Erano cazzi miei, anzi cazzi nostri.

Gli anglosassoni maestri di sintesi usano dire FUCK YOU! ( fottiti!)

Bellissima frase che dice tutto. A noi il mondo ha detto FUCK YOU!

Cazzi miei sempre più acidi fino alla morte di Christiane!

E poi? Dopo la morte cosa è successo? Qualcuno ti ha aiutato a vincere il dramma della solitudine, della mancanza, delle giornate trascorse in solitudine?

Risposta: certamente e prevedibilmente NO! Nessuno mi ha dato una corda di salvataggio. Ne le vecchie né le nuove conoscenze!

I nuovi pseudo-amici che scambiavano la mia voglia di socializzazione con chissa’ quali depravate libidini senili!

Ma no! Mi direte, magari quelli più cristiani, quelli con più fede, e più portati all’altruismo. Io che correvo disperatamente alla ricerca della Fede, delle certezze non certo di avventure da letto viagrato!

Già FOTTITI è stata la cattolicissima risposta!

Forse ha ragione Zucchero quando cantava: “solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress dell’azione cattolica…”.

E i preti, i pastori di anime? Ma che cazzo vuoi? Tanto prima o poi si muore tutti! Tanti muoiono di cancro o di incidente stradale………….

L’ha detto recentemente anche il Papa: mica vorrete diventare immortali, in un modo popolato di incredibili zombies ultracentenari tipo Berlusca Pippo Baudo Rita Levi Montalcini Cossiga…

Ma sì! Forza cancro (che aiuti a riequilibrare la razza umana), forza IEO, forza Itaglia!

E quindi? Ho superato questi sei mesi con la forza della mia volontà di affrontare tutto e di tutto!

In fondo sono anche un po’ più sereno perché so che Christiane mi guarda da lassù e mi raccomanda: GUARDATI DALLE CATTIVE COMPAGNIE!!!!!!!!!!!! MEGLIO SOLO CHE MALE ACCOMPAGNATO.